Prenotazioni Aperte - Stagione Estiva dal 01/05 al 30/09/2024

Cicloturismo

bike-svgrepo-com

Emozioni su due ruote

Scopri il nostro territorio in maniera nuova e a contatto con la natura

Grandi emozioni su due ruote, scopri i percorsi sul territorio

Il cicloturismo è uno degli sport più adatti per scoprire i mille volti dell’Abruzzo, unicum di ambienti eterogenei, paesaggi che coccolano ed entusiasmano il visitatore che si trova ad intraprendere un viaggio nella nostra Regione. I percorsi, di diversa difficoltà e lunghezza, si adattano sia ad un pubblico che ama pedalare tra pianure e colline sia al cicloamatore che è sempre alla ricerca di nuovi tracciati per sfide più impegnative.

Quasi tutti gli itinerari proposti partono da centri abitati dove è possibile trovare informazioni turistiche anche sugli autobus nel caso si voglia percorrerne solo un tratto. Le varie tappe di ogni itinerario (tour) sono raggiungibili nell’arco della stessa giornata o, in alternativa, in più giorni qualora si volesse soggiornare nei caratteristici centri storici.

 

Una lunga pista ciclabile adatta a tutti

Uno straordinario percorso ciclopedonale lungo tutta la costa abruzzese. 131 chilometri prevalentemente sulla costa adriatica, da Martinsicuro, fino a San Salvo.

La Ciclovia, che è in realtà un percorso ciclopedonale e può essere quindi percorsa a piedi oppure alternando bici e camminata, consente di vivere la duplice anima abruzzese.

Da un lato si pedala con vista sul mare Adriatico, con tratti di costa naturale e con la possibilità, nella bella stagione, di fermarsi in qualche spiaggia o caletta nascosta. Dall’altro, il tracciato costruito lungo linee ferroviarie dismesse, consente numerose deviazioni verso l’interno, per conoscere ed esplorare l’entroterra, fatto di borghi antichi e tradizioni enogastronomiche uniche.

La tua Vacanza al Mare con la Bici alla scoperta dell'Abruzzo

Il Villaggio Lido d’Abruzzo, a Roseto degli Abruzzi, è pronto ad accogliere ogni appassionato delle due ruote. Nel Villaggio trovate tutti i servizi utili per vivere una vacanza a contatto con la natura percorrendo itinerari unici e suggestivi.

Tra le varie escusioni proposte è possibile scegliere la visita delle cantine vinicole con la degustazione dei prodotti locali

Roseto, meglio conosciuta come “Lido delle Rose”, è una località balneare nota come uno dei centri turistici più importanti della riviera abruzzese, una delle sette perle della “costa giardino” teramana, grazie alle sue ampie spiagge di soffice sabbia e dai bassi fondali, raggiungibili anche tramite un’ampia ed attrezzata pista ciclabile.

Da noi troverai

Perché sceglierci

Divertimento, professionalità, accoglienza e tanto altro.

Accesso diretto alla pista ciclabile

La pista ciclabile ha accesso diretto dal villaggio. Vi offriamo tante esperienze da vivere nella nostra meravigliosa regione.

Team dedicato per escursioni

Troverai un team pronto a darti spunti e suggerimenti sui luoghi, i borghi e i percorsi più affascinanti per scoprire l'Abruzzo più autentico!

Officina Bike Service sempre disponibile

Scopri il meraviglioso lungomare e l’entroterra abruzzese sui pedali. Siamo lieti di offrirti un’officina attrezzata per le piccole riparazioni.

Noleggio eBike

Se sei appassionato di cicloturismo, ti offriamo il servizio di noleggio biciclette per grandi e piccini presso la struttura.

Percorsi ideali per tutti

Ti offriamo percorsi sicuri, adatti a tutti e ricchi di punti d'interesse. Potrei godere della regione Abruzzo al ritmo che preferisci.

Ampia piscina dove rilassarsi

Ben 3 piscine, acquascivolo, onde artificiali, fungo idromassaggio e solarium. Al rientro potrai rilassarti, senza pensieri.

Gli itinerari

Scopri alcuni degli itinerari pensati per Te

In breve

  • lunghezza percorso: 60 km (circa)
  • dislivello 550 mt+
  • difficoltà tecnica – media;
  • impegno fisico: medio
  • bicicletta consigliata: Mtb o gravel

 

Quello che vi consigliamo è un itinerario ad anello con partenza dal Villaggio Lido D’Abruzzo da effettuare in giornata. Percorrendo la ciclabile adriatica, dopo il ponte ciclabile si gira a destra per proseguire su una strada sterrata che risale il fiume Vomano. In località Fontanelle si prosegue sulla SP 553 per 10 chilometri circa (dislivelli 340 mt.+) sino alla bellissima città di Atri dove si potrà visitare la Cattedrale di Santa Maria Assunta, in Piazza Duomo, è uno degli esempi più importanti del gotico abruzzese. Sempre in piazza Duomo, il porticato ad archi tondi di Palazzo Mambelli e, a meridione, il Palazzo vescovile ed il Seminario appartenenti al tardo Cinquecento. La visita nella bellissima cittadina si conclude con una visita al maestoso Palazzo degli Acquaviva (oggi sede del Comune), edificato in pietra nel ‘300 e rimaneggiato nel ‘700, e all’ottocentesco Teatro comunale, detto anche la “bomboniera” per le sue dimensioni (300 posti) e l’invidiabile acustica. Da Atri, scendiamo verso il mare attraverso la SP 553 e, dopo una sosta a Silvi, proseguiamo nel nostro percorso accompaganti dai meravigliosi paesaggi collinari che costeggiano la riviera adriatica. Arrivati sulla SS16, procediamo verso nord. Vicino Pineto s’incontra la cinquecentesca Torre di Cerrano, maestosa struttura fortificata a ritmo piramidale, edificata per difendere la costa dalle incursioni di Slavi e Saraceni. Oggi la Torre è un moderno Centro di Biologia marina e sede della nuova area marina protetta “Torre del Cerrano”. Percorrendo la ciclabile adriatica proseguiamo per Roseto degli Abruzzi e far rientro al Villaggio Lido D’Abruzzo.

In breve

  • lunghezza percorso: 25 km (circa)
  • dislivello: 650 mt+
  • difficoltà tecnica: media
  • impegno fisico: impegnativo
  • bicicletta consigliata: Mtb 

 

Percorso molto bello. Si parte dal Villaggio Lido D’Abruzzo, si sale a Montepagano e poi, attraverso alcuni tratti sterrati, si arriva a Cologna Paese. Dalla circonvallazione si prende la strada per il cimitero e si prosegue dritti fino a Colle Magnone, la collina che si affaccia sul mare.
Bellissimi il panorama e la discesa tutta su sterrato ed attraveso i campi.

In breve

  • lunghezza percorso: 60 km (circa)
  • dislivello: 550 mt+
  • difficoltà tecnica: media
  • impegno fisico: medio
  • bicicletta consigliata: Mtb o gravel

 

Si parte dal Villaggio Lido D’Abruzzo si percorre la ciclabile adriatica, superato il ponte sul Fiume Vomano si gira a destra e si risale il Vomano su strada sterrata tra la campagna ed il fiume fino a raggiungere la statale in località Fontanelle.

Si seguono le indicazioni per Atri, la strada è in salita per una 15 di km con pendenza regolare. Arrivati ad Atri si seguono le indicazioni per la riserva naturale dei Calanchi di Atri. La Riserva Naturale Regionale dei Calanchi di Atri, istituita dalla Regione Abruzzo nel 1995, è diventata Oasi WWF nel 1999. La Riserva si estende per circa 380 ettari e si sviluppa dai 106 metri del fondovalle del torrente Piomba ai 433 metri del Centro visite. L’area accoglie una delle forme più affascinanti del paesaggio adriatico: i calanchi, maestose architetture naturali conosciute anche come “bolge” o “scrimoni”, originati da una forma di erosione dinamica, provocata dalle passate deforestazioni e favorita dai continui disseccamenti e dilavamenti che agiscono sulla conformazione argillosa del terreno.

In breve

  • lunghezza percorso: 65 km (circa)
  • dislivello: 50 mt+
  • difficoltà tecnica: facile
  • impegno fisico: medio
  • bicicletta consigliata: qualsiasi tipo

 

Si parte dal Villaggio Lido D’Abruzzo, percorrendo la ciclabile adriatica (tranne che per l’interruzione sul fiume piomba), si arriva a Pescara dove si potrà ammirare la fontana in marmo di Carrara “La Nave”, così intitolata per la sua forma di antica imbarcazione a remi (la galea), è un’opera dello scultore pescarese Pietro Cascella. Costruita nel 1986 e donata al Comune di Pescara, è stata collocata al Largo Mediterraneo sul lungomare e inaugurata il 4 luglio 1987. Trae ispirazione dalla grande tradizione marinaresca della città, ma richiama alla mente anche i forzati del Bagno Borbonico utilizzati come rematori sulle navi spagnole fino al 1859. A seguire si potrà transitare sul Ponte del Mare che, inaugurato nel 2009, nasce con il fine di creare un punto d’unione tra le due marine ai lati del fiume Aterno-Pescara, in un’ottica di continuità del Corridoio Verde Adriatico, la pista ciclabile che corre lungo la costiera adriatica da Ravenna a Santa Maria di Leuca. Progettato dall’architetto sud tirolese Walter Pichler, con i suoi 466 metri di lunghezza è attualmente il ponte strallato ciclo-pedonale più grande d’Italia e fra i maggiori in Europa.
Il ponte si staglia sul mare consente di godere di una splendida vista sul porto di Pescara, la Majella ed il Massiccio del Gran Sasso. Non si può non rimanere affascinati dal Ponte del Mare

Hai voglia di pedalare tra natura, cultura e sapori abruzzesi? Scopri gli itinerari in bicicletta che possiamo proporti.
L’Abruzzo è una terra ospitale, da sempre sinonimo d’accoglienza ed è aperta a tutti coloro che desiderano scoprirne luoghi, tradizioni e segreti, in sella alla bicicletta.